Condividi
 
 

ALFIERI ATTILIO
 
ARTISTA OPERE MOSTRE IN ASTA
 

ATTILIO ALFIERI (LORETO 1904 - MILANO 1992) ATTILIO ALFIERI: artista precursore A Piacenza (PC) dal 27/01/2007 fino al 17/03/2007 Solaria Arte Via Roma, 99 10,30/12,30 - 16,00/19,30 telefono:0523-305638 fax: 0523-304983 e-mail: info@solariaarte.it sito: www.solariaarte.it altre informazioni: Chiuso la domenica, il lunedì e il giovedì pomeriggio Questa mostra dedicata ad Attilio Alfieri (Loreto 1904-Milano 1992) contribuisce a farci riscoprire, in un artista poco noto al grande pubblico, intuizioni, tendenze, innovazioni proprie dell’arte astratta e informale a cui egli ha dato vita con notevole anticipo. Alfieri ha il merito infatti di aver sperimentato nei suoi lavori l’uso di nuovi materiali e tecniche che gli hanno permesso di creare composizioni originali che ancora oggi, a distanza di decenni dalla loro realizzazione, sorprendono per freschezza e attualità. In mostra troviamo diversi fotocollage su carta costituiti da insolite composizioni monocrome astratto geometriche, realizzate nella prima metà degli anni Trenta con una tecnica allora d’avanguardia, in cui elaborava e sovrapponeva alla fotografia del disegno pellicole fotografiche: ne sono un esempio Composizione, 1933; Progressiva, 1933; la serie Sequenze sovrapposte, 1933; Proiezione, 1934 e l’originale innovativo ritratto dell’aeropittore futurista Cesare Andreoni, 1931. Alcuni di questi fotocollage sono stati inoltre impreziositi dall’artista con ritocchi a tempera sulla foto o sulla pellicola. Sono presenti in mostra anche interessanti chine su carta come Giroglifici, 1933-39; Personaggio filiforme, 1957, e tecniche miste su tela come Fondale, 1934; Fondale per Fiera di Milano’33, 1932, e Bozzetto parete Terragni-Triennale ’33, 1933, che anticipano la pittura gestuale di Hans Hartung e Roberto Crippa. Dalla tragica esperienza della seconda guerra mondiale nascono le opere espressioniste astratte come Distruzione (Casa in demolizione), 1941; Un aspetto di Milano bombardata, 1943 e Ambiente strano come me, 1947, che servono all’artista come punto di partenza per la sua ricerca che si sviluppa negli anni ’50-’80 all’insegna della corrente artistica del “naturalismo lombardo”. Le circa 40 opere in mostra, comprendenti tecniche miste su tela, chine, tempere e fotocollage, datate tra il 1927 e il 1957, rappresentano il periodo più fecondo e creativo di Attilio Alfieri.

Copyright© ArtInterni.com 2007 - Tutti i Diritti Riservati

 
Asta n° 37 - Domenica 15 settembre ore 17.30. ...
 
ritzow new
 
asta 25 arte moderna..
 
 

Questo sito utilizza cookie.
Visitando questo sito web si autorizza l' impiego di cookie. Per informazioni dettagliate sull' impiego dei cookie in questo sito web invitiamo a cliccare su "Maggiori informazioni".
Continuando a navigare su questo sito web o cliccando su OK si accetta la nostra Policy sui cookie.


OK  -  "Maggiori informazioni"