Condividi
 
 

GUIDA, GINO
 
ARTISTA OPERE MOSTRE IN ASTA
 

Gino Guida,Napoli, 1932 – Zagarolo, 17 dicembre 2017 è stato un pittore e incisore italiano. Si trasferì con la famiglia a Roma nella prima infanzia; qui compie gli studi classici e si diploma al Liceo Artistico; lasciata la Facoltà di architettura per dedicarsi al fumetto esordendo nel 1954 realizzando insieme a Enzo Carretti la serie Il corsaro rosso pubblicata sulla rivista Scugnizzo dalla Casa Editrice Centrale e la serie Roger Falco per la testata Eroi del West della Editrice Romana Periodici. Durante gli anni cinquanta entra anche nel campo dell‘animazione e della scenografia cinematografica fino al 1957, quando decise di dedicarsi interamente alla pittura, ottenendo un certo successo soprattutto negli anni settanta.[1] Nel 1960 con Marcello Confetti, Paolo Ganna, Piero Guccione, Carlo Quattrucci, Pino Reggiani, Aldo Turchiaro e Pasquale Verrusio forma il gruppo figurativo romano "Libertà-Realtà" in reazione all‘"informale" imperante; la prima ed unica mostra del gruppo si terrà nel gennaio del 1961 alla Galleria "Stagni" di Roma. Il critico del gruppo è stato Antonio Del Guercio. Nell‘estate del 1961 Guida ha un grave incidente alla mano e per più di un anno non dipinge. Alla fine del 1963, dopo la guarigione, va a vivere a Testaccio, nello stesso stabile dove sono anche Giovanni Checchi e Carlo Quattrucci, ai quali lo lega, se non un sodalizio artistico, una profonda amicizia. Del 1965 è la prima personale alla Galleria "Il Girasole", di cui è tra i fondatori insieme ad Amadio, Checchi, Ciai, Capotondi, Eustachio, Gaetaniello, Guiotto, Patella, Provino, Sarnari, Vaiano e al critico Giorgio Di Genova. Sono opere ancora più impregnate di luce: una luce bianca, accesa, onnivora, diverse da quelle precedenti, più materiche ed espressioniste. Presentandolo in catalogo, Vespignani, a cui lo legherà una duratura amicizia, rilevava la sua principale originalità nella luce astratta, metafisica, intrecciata di stupore, mistero, atemporalità. Ha tenuto oltre 60 personali e ha partecipato alle principali manifestazioni artistiche in Italia e all‘estero. Mostre Alluvione in Piemonte - 1994 1967: XVIII Salon de Jeune Peinture di Parigi 1968: espone al "Fant Cagnì" di Brescia opere tra surrealismo e metafisica 1973: XXVIII Biennale d‘Arte Città di Milano, Milano 1975: "Fante di Spade", Roma 1980: polittico La storia dell‘allegria, Galleria "Il Ponte", Firenze 1981: inizia il ciclo delle sue silenti periferie 1987: mostra antologica (oltre cento grandi tele dal 1959 al 1986) organizzata dall‘Ente Premi Roma a Palazzo Barberini, Roma 1989: Antologica di Grafica al "Teatro Mediterraneo", Fiera d‘Oltremare, Napoli 1991: Finzioni, Palazzo Braschi, Roma 1997: Il Girasole trent‘anni dopo, Palazzo Mediceo, Seravezza, Lucca 2000: Roma vista da 100 maestri del XX secolo, Collezione BNL, Chiostro del Bramante, Roma 2003: Incontri coi maestri degli anni 70, Galleria "Enrico Lombardi", Roma 2004: Antologica opere dal 1959 al 2004, Palazzo Rospigliosi, Zagarolo 2008: espone ‘Opere recenti, Museo Fondazione Venanzo Crocetti, Roma Riconoscimenti 1971: Premio Capo d‘Olando (I premio ex aequo) 1973: Premio Suzzara (I premio ex aequo con Angelo Titonel e Giuliano Vangi) con Francesco tra gli scogli di Ponza 1982: Premio Arte e Ferrovia, II edizione Roma (I premio ex aequo) 1992: Premio città di Ispica (I premio ex aequo) Segnalato Speciale Bolaffi 1972-1973 per la grafica Segnalato Speciale Bolaffi 1978 per la pittura.

Copyright© ArtInterni.com 2007 - Tutti i Diritti Riservati

 
Asta n° 60.
 
Video Arte Capital....
 
Artexpo Gallery..
 
 

Questo sito utilizza cookie.
Visitando questo sito web si autorizza l' impiego di cookie. Per informazioni dettagliate sull' impiego dei cookie in questo sito web invitiamo a cliccare su "Maggiori informazioni".
Continuando a navigare su questo sito web o cliccando su OK si accetta la nostra Policy sui cookie.


OK  -  "Maggiori informazioni"