Condividi
 
 

GUILLAUME CORNEILLE
 
ARTISTA OPERE MOSTRE IN ASTA
 

Guillaume Corneille (Cornelis Van Beverloo; Liegi, 3 luglio 1922 – Auvers-sur- Oise, 5 settembre 2010 Van Beverloo Guillaume Cornelis "Corneille", pittore, scultore e stampatore belga. Biografia: Van Beverloo Guillaume Cornelis detto Corneille nasce il 3 luglio 1922 a Liège, in Belgio. Dal 1940 al 1943 studia disegno al Rijksakademie van Beeldende Kunsten di Amsterdam. La sua prima personale si tiene nel 1946 all’Het Beerenhuis di Groningen, nei Paesi Bassi. L’anno seguente visita l’Ungheria, ritornando nei Paesi Bassi nel 1948 per far parte dei membri fondatori del “Nederlandse Experimentele Groep” (NEG), che pubblica il periodico “Reflex”, e del gruppo Cobra, che include Jorn Asger, Appel Karel, Nieuwenhuys Anton Constant, Dotremont Christian and Noiret Joseph. Insieme firmeranno un testo breve, redatto da Jorn e Dotremont, intitolato “La causa era ascoltata”, con riferimento ironico al manifesto del surrealismo. Nel testo si rivendica un’arte sperimentale, in opposizione ad ogni estetismo e contro tutte le specializzazioni, proprio per esprimere una valenza contestatrice. La cifra espressiva di Corneille colpisce per le sue forme che ricordano i disegni dei bambini, non immuni però da una certa carica di violenza. Intorno agli anni 50 Corneille viaggia molto, in Africa, nelle Americhe, alle Antille creando paesaggi astratti e colorati, quasi delle tracce delle sue peregrinazioni. Al ritorno dai suoi viaggi in Nord Africa, Corneille partecipa alle mostre NEG e Cobra del 1949 alla Galerie Colette Allendy di Parigi e allo Stedelijk Museum di Amsterdam. Nel 1950 l’artista si stabilisce definitivamente a Parigi ed inizia ad esporre al Salon de Mai. Studia incisione con Stanley William Hayter nel 1953 a Parigi, e ceramica con Tullio Mazzotti ad Albisola, in Italia, durante le estati del 1954 e del 1955. Corneille riceve il Guggenheim International Award per i Paesi Bassi nel 1956, l’anno della sua prima mostra personale allo Stedelijk Museum di Amsterdam. Nel 1957 partecipa al Salon des Réalités Nouvelles di Parigi. In questo periodo viaggia molto visitando l’Africa, il Sud America, le Antille Olandesi e gli Stati Uniti. Nel 1962 tiene la sua prima personale alla Lefebre Gallery di New York e nelle successive quattro estati dipinge a Cadaques, una città costiera della Spagna. Una retrospettiva su Corneille si tiene al Musée d’Antibes, in Francia, nel 1963. Nel 1968 esegue mosaici a Vela-Luka, in Iugoslavia. Tra le numerose mostre personali negli anni ’70 ci sono quelle presentate alla Galleria d’Arte di Milano e al Museu de Arte di San Paolo del 1975, alla Galerie Espace di Amsterdam nel 1977 e alla Galleria C.M. di Roma e alla Galerie Kände Malåra di Jönköping, in Svezia, nel 1978. Dalla fine degli anni ’70, in opere dal carattere maggiormente figurativo, continua a dipingere paesaggi tropicali e giardini occupati da piante, animali e donne. Attualmente Corneille vive e lavora a Parigi, ma si reca spesso in Israele dove nel 2003 è stata allestita una sua mostra al Ramat-Gan Museum of Art. Sito web: Poetica: Cornelis Van Beverloo (detto Guillaume) è stato fra i fondatori del gruppo "Cobra", e rappresenta la componente meno espressionista e più ricca di allusioni simboliche. Fondato nel 1949 da pittori quali Appel, Alechinsky, Constant, Jorn, il gruppo "Cobra" si preoccupò di esprimere, in maniera informale, i valori della corrente espressionista nordeuropea. "L‘invisibile differenza del visibile e dell‘invisibile - scrive Marcel Paquet a proposito dell‘arte di Corneille - è resa visibile nelle figure delle donne e degli animali, più spesso degli uccelli e più raramente delle tigri o dei gatti, che fuori delle leggi del mondo, si illanguidiscono o folleggiano con toni di un calore squisito in colori sempre più estivi. Corneille l‘Africano è oggi maestro della sua lingua pittorica, è insieme l‘Agricoltore di Max Loreau, il Re-immagine di André Laude, il Geologo alato di Christian Dotremont e questo Occhio dell‘estate di cui parla Jean-Clarence Lambert... Egli può, a proprio piacimento, come una felice fenice, divenire un poco più sé stesso, sarebbe a dire sempre un poco più quella parte di tutti noi che, in ciascuno di noi, contemporaneamente ci porta a essere e ci sfugge. La materia della natura e quella del nostro corpo è tutt‘una ed è questa unità della natura naturans che, secondo noi, Corneille continua a cantare incessantemente" Opere: 1956, Paysage incandescent, (paesaggio incandescente). 1981, Seduction 1951, Chats Nuit d‘eté, 1956, litografia Asmara, 1957, litografia Terre et Astres, 1958, litografia Jeux d‘été, 1960, litografia Arbres et rochers, 1962, litografia originale, titolata, datata e firmata a matita. Vol d‘oiseau, 1963, litografia Alicante oder, 1963, litografia La danse de l‘insecte, 1963, litografia Le désert fleuri, 1963 Cadaqués I, 1964, litografia originale, titolata, datata e firmata a matita. La baigneuse, 1964, litografia Femme de nuit et d‘aube IV, 1967, litografia Senza titolo, 1970, litografia Un été souverain, 1970, litografia La belle de jadis, 1972, litografia originale, firmata, titolata e datata a matita, stampata da Michel Cassé. La Belle de Jadis, 1972, litografia Eté baroque, 1973, litografia Femme, fleur exotique et oiseau, 1975, litografia New York series, 1979, litografia New York series, 1980, litografia Sous les palmiers, 1981, litografia La femme rouge, 1985, litografia Femme au divan bleu, 1987, litografia Femme au fleur australienne, 1987, litografia Le splendeur de l‘oiseau, 1987, litografia Venue de l‘oiseau, 1987 Senza titolo, 1987, Acquaforte e acquatinta Cobra portfolio II, 1988, litografia Souvenir de Japon, 1989, litografia Dialogue avec la lune, 1990, litografia Demi-lune dans ciel catalan, 1990, litografia Aurore sur la montagne, 1991, litografia Oiseau au rocher, 1991, litografia Composition pour les JO, 1992 Nu au soleil, 1994, litografia Cobra, 1995, litografia Le diable et l‘oiseau, 1995, litografia Le grand chat bleu et l‘oiseau, 1996, serigrafia Caresse, 1996, serigrafia Jardin des délices, 1997, litografia Bain de soleil, 1997, litografia Bain de soleil, 1997, litografia Reveries I, 1998, litografia Reveries II,1998, litografia Fruit défendu, 1998, litografia Chat endiablé, 1998, litografia Chat tigré, 1999, litografia Oiseau vert, 1999, litografia Oiseau, 1999, litografia L‘oiseau né du paysage II, 1999, litografia Granbd oiseau du désert, 1999, litografia Hans Christian Andersen, 1999, serigrafia Bibliografia: Guillaume Corneille - Sonetti lussuriosi, volume con 5 ceremolli acquarellate di cui una in copertina di Guillaume Corneille. Testo di Aretino. Carta Velin Arches. Incisioni stampate da Roberto Giudici, Varese. Editore: Proposte d‘arte Colophon, Belluno, Venezia. Berggruen: Maitres-Graveurs Contemporains. With lithograph by (Guillaume) CORNEILLE. Catalogo: L‘Opera Grafica, 1948-1974, par Elverio Maurizi, La Nuova Foglio Editrice, 1975. Dotremont, Les jambages au cou, 1949, libro illustrato.

Copyright© ArtInterni.com 2007 - Tutti i Diritti Riservati

 
Asta n° 60.
 
Mostra 17-12-2011 AL 08-01-2012
 
CHARLOTTE RITZOW
 
 

Questo sito utilizza cookie.
Visitando questo sito web si autorizza l' impiego di cookie. Per informazioni dettagliate sull' impiego dei cookie in questo sito web invitiamo a cliccare su "Maggiori informazioni".
Continuando a navigare su questo sito web o cliccando su OK si accetta la nostra Policy sui cookie.


OK  -  "Maggiori informazioni"