Condividi
 
 

PIACCIONE GIANLUCA
 
ARTISTA OPERE MOSTRE IN ASTA
 

Piaccione Gianluca nato a taranto il 18/10/71, vive lavora nella sua città in via anfiteatro 179 , Spirito indipendente, ha un rapporto di amore ed odio con lo studio. Affascinato dall‘arte e dalla tecnologia, lascia volare il suo spirito e la sua fantasia su questi due percorsi apparentemente contradditori. Si pensa sempre alla razionalità come nemica dell‘arte, ma Piaccione è riuscito a conciliare queste due tendenze che a prima vista appaiono conflittuali. Ottenuto un diploma tecnico, comincia a sfruttare le sue conoscenze per dare il via ad una forma di arte tecnologica ma piena di fantasia e creatività. Nulla d‘istintivo o gestuale,nessun taglio piega o volume ,casuale tutto, ma riconducibile ad un preciso sistema complesso ed elaborato di tagli e pieghe,che nel maggior dei casi non vogliono rappresentare nulla che non sia semplicemente pura forma geometrica lineare e ripetitiva.In molte opere parte vitale diventa il retro della tela che tagliata e risvoltata sulla parte anteriore,non viene più limitata alla sua funzione nella realizzazione dell‘opera, ma diviene parte attiva ed essenziale della stessa. La ricerca costante di Piaccione sta nell‘estrapolare dalla tela;che altro non è che una superfice piatta, gelida e priva di forme, dei modelli tridimensionali che disintegrino la planarità invadendo lo spazio antistante la superfice stessa. Il colore è un surplus, perchè non è parte ne necessaria ne essenziale, al massimo evidenzia o talvolta sminuisce le forme date dal particolare rapporto della dimensione spaziale e quella temporale.Ogni volta che inizia un progetto già prestabilito nella sua mente,spesso accade che la forma finale non sia portata a compimento perchè guardando e toccando la tela, i tagli e le pieghe inizialmente ideati ,è la tela stessa a suggerirgli cosa potrà diventare, quale forma assumere per poi ricambiare nuavamente,trasmettendogli sensazioni visive e tattili in funzione delle forme assunte, figurative o astratte che siano. L‘importante, e cosa essenziale, è occupare lo spazio. Ad instradare Piaccione su questo sentiero è stata l‘enorme passione per l‘arte contemporanea che lo ha portato ad iniziare a collezionare tanti artisti per il solo puro piacere estetico, ed alcune filosofie giapponesi: aikydo(arte marziale la cui filosofia porta l‘uomo ad armonizzarsi con le forze dell‘universo senza mai scontrarsi ).Kirigami(kiri=tagliare;gami=carta).Origami(ori=pieghe;gami=carta). Inia tutto da un piccolo progetto su un foglio quadrettato, su modulo base al quale si aggiungono pieghe e tagli arrivando a realizzare un complesso studio di forme in piccola scala. Nelle composizioni domina sempre un senso di equilibri,movimento e staticità ,emergono strutture compositive piramidali (ESTRAPOLAZIONI), spesso una o più di una, ma ripetuta più volte fino a creare un complesso insieme strutturale, avente più livelled altezze;oppure tele tagliate, piegate e pressate (SUPERFICI). Inizialmente guardando le tele può capitare di percepire un senso di caos, creato dal movimento dell‘osservatore stesso, in quanto spostandosi crea delle angolazioni diverse e quindi prospettive diverse che variano con l‘incidenza della luce sulla tela, producendo sempre ombre e tagli di luce diversi in base all‘angolazione della fonte luminosa. La gamma di colori è limitata a colori metallici o primari, usati puri senza sfumature, toni accesi affiancati a toni spenti che danno vita a tagli netti. Le tele sono prive di espressività ,dominano linee ascendenti e discendenti, parallele e perpendicolari. Per inquadrare il lavoro di Piaccione si potrebbe fare qualche similitudine o rapporto a filoni artistici come il cubismo reso pratico, il suprematismo o l‘OP-ART (optical art di Vasarely, che lo ha molto ispirato ) oppure riferimenti a Lucio Fontana per i tagli, Berlingeri per le pieghe, Bonalumi e Castellani.per il senso del volume.

Copyright© ArtInterni.com 2007 - Tutti i Diritti Riservati

 
Ciao Clicca qui x info...
 
Giovanni Paolo II Beati Incontri Celesti.
 
asta 24 arte moderna
 
 

Questo sito utilizza cookie.
Visitando questo sito web si autorizza l' impiego di cookie. Per informazioni dettagliate sull' impiego dei cookie in questo sito web invitiamo a cliccare su "Maggiori informazioni".
Continuando a navigare su questo sito web o cliccando su OK si accetta la nostra Policy sui cookie.


OK  -  "Maggiori informazioni"