Condividi
 
 

BOETTI ALIGHIERO FABRIZIO
 
ARTISTA OPERE MOSTRE IN ASTA
 

Alighiero Boetti (Torino, 16 dicembre 1940 – Roma, 24 aprile 1994) Alighiero Fabrizio Boetti nasce a Torino da Corrado Boetti, avvocato e Adelina Marchisio, violinista. Autodidatta, approda all‘arte dopo aver abbandonato gli studi di Economia e Commercio dell‘Università di Torino. Fra le sue letture preferite filosofia, alchimia e esoterismo, Hermann Hesse, Paul Klee, si appassiona fin da giovane alla matematica e alla musica. A diciassette anni scopre l‘arte tantrica, gli acquarelli di Wols e poi i tagli di Fontana visti alla galleria Galatea di Torino. Il suo sguardo è già rivolto alle culture extra-europee, soprattutto orientali, Medio ed Estremo Oriente e africane. Grande viaggiatore, subisce il fascino della figura di un suo antenato del XVIII secolo, il monaco domenicano Giovanni Battista Boetti, missionario in terre caucasiche sotto il nome di ‘Profeta Mansur‘. A vent‘anni dipinge paesaggi ad olio influenzato dal pittore russo Nicholas De Staël. Studia e pratica incisione a Parigi. In terra di Francia a Vallauris, dove l‘artista si reca per comprare delle ceramiche da rivendere in Italia, conoscerà la sua futura moglie Annemarie Sauzeau, è il 1962.

Copyright© ArtInterni.com 2007 - Tutti i Diritti Riservati

 
Asta n° 38 Arte Moderna.
 
info@renatonatalechiesa.com
 
Vedi consigli d‘ acquisto..
 
 

Questo sito utilizza cookie.
Visitando questo sito web si autorizza l' impiego di cookie. Per informazioni dettagliate sull' impiego dei cookie in questo sito web invitiamo a cliccare su "Maggiori informazioni".
Continuando a navigare su questo sito web o cliccando su OK si accetta la nostra Policy sui cookie.


OK  -  "Maggiori informazioni"