Condividi
 
 

GERMANÀ MIMMO
 
ARTISTA OPERE MOSTRE IN ASTA
 

MIMMO GERMANÀ (CATANIA 1944 - BUSTO ARSIZIO 1992) Oltre il limite del prevedibile il colore si fa forma. La memoria incontra la forma e si confonde con essa. Nasce la figura da un impasto di luce, colore e musica con la “chiave di sol” posta sul pentagramma del sua passato. La memoria evoca la madre come bisogno disperato di identità e di appartenenza. II dramma passa attraverso il sogno e vince la sfida dell’eternità. Mimmo Germanà emerge all’inizio degli anni Ottanta con la Transavanguardia, termine col quale il critico Achille Bonito Oliva designa un gruppo di artisti italiani che rilanciano una pittura di figurazione “calda”, visionaria, dai colori fauve, che recupera spunti e citazioni senza progetto anche dall’arte del passato, dopo i “freddi” anni Settanta dell’arte concettuale. A questo recupero della pittura, con Cucchi, Chia, Clemente, Paladino, De Maria, Mimmo Germanà, autodidatta di formazione, partecipa con una personale carica di immaginazione di stampo popolaresco, “ingenuo”, con forti cadenze simboliche. Scrive di lui Francesco Callo: “Una fantasia abbagliante, colorata, rapida, di gialli, rossi, blu”. Una sorta di espressionismo mediterraneo, che coniuga il primitivismo delle forme con la carica dionisiaca dei colori intensi e delle materie forti per comporre scene di sentore mitico. Per questa energia fantastica Mimmo Germanà è definito dalla critica “lo Chagall italiano”. Nel 1980 Mimmo Germanà partecipa alla Biennale di Venezia. Nel 1987 gli viene assegnato il Premio Gallarate. Artista dalla personalità complessa, originale e tenace, i cui temi fondamentali sono figure di donne dai caratteristici volti ovali e violenti paesaggi mediterranei. Diviene l’icona dell’anticonformismo. Achille Bonito Oliva scrive dell’opera di Germana: “un ritmo scorrevole regge la sua pittura, fatto di spessore e pennellate dense, di colori cupi e di materie forti”.

Copyright© ArtInterni.com 2007 - Tutti i Diritti Riservati

 
Asta n° 39 ArtInterni.Com
 
Ludek Moudry.
 
ArteModerna Asta n 54..
 
 

Questo sito utilizza cookie.
Visitando questo sito web si autorizza l' impiego di cookie. Per informazioni dettagliate sull' impiego dei cookie in questo sito web invitiamo a cliccare su "Maggiori informazioni".
Continuando a navigare su questo sito web o cliccando su OK si accetta la nostra Policy sui cookie.


OK  -  "Maggiori informazioni"